Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
domenica 14 novembre 2010

L'amore ha bisogno di parole forti - Love needs words of affirmation




Prossimo post Next post Tuesday/Martedì 16 novembre
 La ricerca della felicità-The pursuit of Happyness
 Scroll down for English version thanks



Maslow l’ha chiarito parecchio tempo fa: i bisogni di riconoscimento non sono solo forti e potenti, ma quasi alla cima della piramide dei bisogni.
Chapman ha posto la questione in termini differenti: l’amore dovrebbe parlare anche attraverso parole di sostegno.
In base alla nostra esperienza i ragazzi sono molto più sensibili a questo linguaggio di quanto lo siano le ragazze, soprattutto in questi ultimi anni. Perché però questo linguaggio è così importante? E come possiamo utilizzarlo con i bambini e gli adolescenti (e anche il coniuge!)?
Le parole di rassicurazione sono la materia prima su cui costruire la propria autostima: non posso stimare e attribuire valore a me stesso se ciò che mi circonda sono disprezzo, rifiuto, delusione.
E’ strano: la nostra società è prevalentemente “anti-Gaussiana”. La curva del comportamento non è per nulla simile alla curva Gaussiana ma presenta forti eccessi alle estremità.  A nostro parere questo è vero anche per quanto riguarda l’autostima. Ci sono famiglie che coltivano l’auto stima dei loro figli con una dedizione tale da produrre alla fine … arroganza, con serie conseguenze; e ci sono famiglie che non si occupano per nulla dell’autostima dei loro figli, in base ad un vecchio approccio basato sull’eccessiva evidenziazione dei limiti e delle debolezze, con il risultato di crescere ragazzi deboli, fragili e ribelli. Perché c’è un legame diabolico tra fragilità e violenza: per una sorta di rivincita, le personalità fragili e deboli tendono ad esplodere in maniera folle come Michael Douglas nel famoso film “Un giorno di ordinaria follia”.
Le parole di rassicurazione sono quelle che trasmettono fiducia, rispetto, aspettative. E così comunicano un messaggio molto chiaro e amorevole: ci prendiamo cura di te! Sei davvero importante per noi! Non sei solo un’ombra che si muove quasi al di fuori della nostra prospettiva: sei nei nostri cuori e vogliamo che tu sappia che per noi conti realmente.
In che modo possiamo parlare questo linguaggio?
E’ sufficiente riconoscere che qualcosa è stato fatto bene?
E’ sicuramente importante, è un passo fondamentale ma è solo una delle possibilità tra cui scegliere.
Di seguito ci sono altri esempi di parole di rassicurazione:
Con i bambini

  • Parole d’amore e tenerezza: non trattenerle! Potresti non avere altra possibilità di utilizzarle. Dì loro quanto li ami, quanto ti piacciono, cosa ti piace del loro aspetto (capelli, naso, occhi, ….)
  • Parole di elogio: elogiali, sempre. Evidenzia ciò che hanno fatto, ringraziali per i risultati (grazie per avermi aiutato a pulire la tavola, a ripiegare i vestiti …) ma sii sincero: lodi casuali, fredde ed infondate sono dannose, in quanto facilmente percepibili come false e meccaniche. Attenzione però anche a non esagerare: gli elogi dovrebbero essere un riconoscimento, non un nutrimento quotidiano di cui hanno bisogno per sopravvivere.
  • Parole di sostegno. Sostenere significa trasmettere, infondere coraggio ed audacia. E’ ciò di cui ha bisogno chiunque per tentare nuovamente, per superare il proprio limite anche solo di un passo: in una parola per migliorarsi. Senza sostegno ci sono poche possibilità e spazi per il miglioramento. Valorizzate gli sforzi, i risultati parziali. Affiancate i vostri figli nelle loro attività, siate presenti, aiutateli, senza però sostituirvi a loro: hanno bisogno di stimolo, sostegno, non di un sostituto. Se fate qualcosa al loro posto, dopo aver chiesto loro di farla, trasmettete un messaggio molto chiaro e sgradevole: non ne sei capace.
  • Parole guida: mettete in pratica ciò che dite. Non avete notato cosa i vostri figli, sin da piccoli, apprendono subito da voi? Le cattive abitudini! Urlare è una delle vostre debolezze? Urlano anche loro! Se siete soliti non ascoltare le persone, interromperle, indovinate cosa faranno? Interrompere! Quindi, quando stabilite le regole sforzatevi di applicarle per primi. Mettete in pratica ciò che dite e li circonderete di parole guida. 

Quali altri gesti di rassicurazione possono funzionare? Che cosa non funziona? Come riconoscete che questo sia il linguaggio preferito dei vostri piccoli?
Cosa si può fare con gli adolescenti ed anche con il proprio coniuge? Ce ne occuperemo nel prossimo post su questo argomento (previsto per Domenica 21 Novembre) 


 English version
Maslow clarified it long ago: esteem needs are not just strong and powerfull, but almost at the top of the pyramid of needs. Chapman put it in a different way: love should also talk with support words. In our experience boys are much more sensible to this language than girls, especially in these last years. Now, why this language is so important and how can we talk it with kids and teens (and spouses too!).
Words of affirmations are the raw material to build self estimate: I cannot esteem and value myself if what I notice is contempt, rejection, delusion.
It is weird: our society is mainly anti-Gauss. The curve of behavior is not at all similar to the Gaussian distribution  but presents large excess at the extremities. We believe this is true also for self-estimate. There are families which cultivate the self-estimate of their children with such a dedication that they end up producing…. arrogance, with serious consequences; and there are families which do not care at all the self-value of their children, tend to apply an old approach based on the over-signal of limits and weaknesses with the result of growing weak, fragile and rebel children. Because there is diabolic link between frailty and violence: as a sort of revenge, feeble and dull personalities tend to blow up madly like Michael Douglas in the famous movie Falling Down .
Words of affirmation are there to show trust, respect, expectations. And thus conveying a very clear and endearing message: we care! You are so important to us! You’re not just a dark shape moving in the back, just at the border of our eyesight: you are in our hearths and we want you to know that you are relevant.
Now, how can we speak this language? Is it enough to recognize something well done?
That’s important, that’s a great step but just one of the possibilities you can manage.
Here some other examples of words of affirmation:
With kids (inserire elenco puntato)

  • Love and tenderness words: don’t save them! You could find no other chance to spend them. Tell them you love them, you like them, tell them what you like about their look (hair, nose, eyes…)
  • Praise words: encourage them, always. Point out what they have done, thanks them for their results (thanks for helping me clearing the table, laying cloths…) but be sincere: casual, cool and unfounded praises are harmful, they are easily perceived as false and mechanical. Do not exaggerate too: praise should be a reward, not a daily food that need to survive.
  • Support words  Support means inspire (or infuse) courage, bravery. This is what everyone need to try again, to push the limit one step forward: in one word to improve. Without support there is little chance and room for improvement. Valuate the efforts, the partial results. Side your kids in their labors, stay there, help them without taking their place: they need inspiration, support, not a replacement. Doing something for them, after having asked them to do something, convey a very clear and harsh message: you are not able to do this.   
  • Leading words walk the talk. Haven’t you noticed that what your children, since they are kids, get immediately from you? Bad habits! Shouting is one of your weakness? They shout too! If you are used not to listen to people, to cut them off, guess what they tend to do? Interrupting! So, when you point out rules and codes, strive for leaving applying the same rules and codes. Walk the talk and you will surround them with leading words.


In your experience which other words of affirmation can work? Which ones can't and why? How can you be sure this is the preferred language of your kids?
What can be done with teens and spouse too? This is what we will see in next post on this subject (foreseen Sunday November 21st)

0 commenti: