Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
venerdì 26 novembre 2010

Intervista ad Elisabetta Sorci - Interview with Elisabetta Sorci


Prossimo post Next post Sunday/Domenica 28 novembre
 Scroll down for English version

Elisabetta è mamma di tre figli, insegna all’Università della città in cui vive, Palermo, dove il mare fa davvero parte della vita quotidiana.
E’ presidente del Fondo di Solidarietà Sodalis e ha aperto un blog in cui racconta della sua famiglia . 


Da dove e perché è nata l’idea di un blog che racconta le vicende di casa tua?
“Viaggio in alto mare” è la metafora che nel mio immaginario traduce meglio la mia avventura familiare. Per cogliere il fascino di questo viaggio, che si declina giornalmente in modo non dissimile da quello di molti altri genitori trentenni (lavoro, scuola, spesa, pediatra, capricci, malattie ecc.), mi sono decisa a fermarmi qualche minuto al giorno e a guardare con la tipica distanza del narratore l’intreccio di relazioni, di situazioni e sfide che mi si presentano quotidianamente, sforzandomi di coglierne il senso più profondo.
Questo sforzo, mi sono detta, può essere utile anche ad altri che, come me, fanno fatica a rinvenire il senso ed il valore di ogni piccolo gesto negli ingranaggi della routine familiare. Da qui l’idea del blog".
Quali sono, nella tua esperienza di blogger, gli argomenti che interessano di più i tuoi lettori?
"I post più ricchi di commenti sono quelli che raccontano aneddoti di vita vissuta, specie quelli relativi al rapporto coniugale, alle differenze uomo-donna nell’approccio alla vita e ai problemi (v. ad es. post intitolato “SE” - "Se parte I"; "Se parte II")".

E le principali preoccupazioni che raccogli dagli interventi sul blog?
"Le questioni più controverse sollevate dai lettori riguardano l’incomunicabilità con il coniuge, la difficoltà di metterlo al centro delle relazioni familiari, la paura di sbagliare nell’educazione dei figli e la sfiducia verso la propria capacità di educare. In termini generali, il problema più sentito è la mancanza di “gusto” nell’accettare le sfide familiari, vissute spesso con un senso di impotenza e frustrazione".

Partendo dalla tua esperienza famigliare, quali sono i tre principali consigli per i genitori?
  • "Divertirsi un po’ con il proprio coniuge, creando con una certa periodicità occasioni di svago in due.
  • Frequentare la propria intimità più spesso per abitare meglio quella dell’altro. Spesso, infatti, non si riesce a comunicare perché noi stessi non sappiamo cosa abbiamo dentro da comunicare.
  • Non farsi irrigidire, nel lavoro educativo, dalla paura di sbagliare. L’imperfezione ci rende umani e più vicini ai nostri figli nella misura in cui sappiamo poi recuperare".



 English version
Elisabetta is a mother of three, she teaches in the University of the town where she lives, Palermo in Sicily, where the sea is truly part of everyday life.
She is the president of The Solidarity fund Sodalis and she owns a blog who tells stories of her family.
Why you decided to open a blog about your family?
"Open sea  journey, my blog, is the icon that in my mind represents better my family adventure. I decided to dedicate few minutes everyday to share the charm of this trip similar to the everyday life of many other parents in their thirties. I can observe our life with the usual distance that a storyteller can have to see and describe the plot of relations, situations and challenges that I have to face daily. My intention is to squeeze out the deepest meaning, so that our family and our readers can profit. This struggle is the gift that I’d like to share with those who, like me, fight to get the value of every little sign".

Which are the subjects that your readers love the most?
"The posts which get more comments, and therefore seem to be the most appreciated, are those who tells about our stories, the differences that women and men present in facing problems. You could read “If” for example ("If part I"; "If part II")".

And which are the main worries that your readers share with you?
"The most controversial discussions regard the incommunicability with the spouse, the struggle to put her/him at the core of the relations in the family, and the mistrust in one own personal capability to educate children and teens. Generally speaking I notice the lack of joy in facing the familiar challenges, which mostly represent occasion of frustration and weakness".

 Which suggestions can you give to parents, from your own experience?
"I strongly recommend to have fun with your spouse, find the chance to spend time together, enjoying it.
Try also to look deeply into yourself so to be able to understand better other people. I believe that often we are unable to communicate because we do not know what we have deep inside to communicate!
And finally do not be afraid of making mistakes. This should not paralyze our educational job. Being imperfect is a condition of life. And being aware of our imperfection make us more human and more close to our children. If we made mistakes we have to recover them, and that is enough and welcomed!"

10 commenti:

Vittoria Patti ha detto...

Intervista bella e interessante. Frequento il blog di Elisabetta da sempre, e lo raccomando con calore. Complimenti alla mia brillante concittadina... e all'intervistatore! ;)

mammalellella ha detto...

Palermo???? ma è la mia città!

corro a leggere il blog...

isabel ha detto...

Solo che, non per contraddirti Paolo, io vivo a Milano ed insegno a Palermo, dove sono nata e cresciuta. Ecco il perchè delle mie trasferte settimanali...
A tutti i lettori di "famiglie felici":
Sarete sempre i benvenuti in alto mare!

Adwice ha detto...

ops... vedi a dare per scontato... mi scuso Elisabetta
spero che il resto invece vada tutto bene
... grazie a tutte!

Tratturi ha detto...

Gracias por hablar de mi, de ti y de la aventura cada dia de la familia a través de hermosura, realidad, corazón y poesía.

Adwice ha detto...

gracias por leer quen scribo y tenir paciencia por mon terrible castillano... te esperamos!
Paolo

isabel ha detto...

Ciao Tratturi,
bello ritrovarti anche qui...
@ Paolo: scrivi pure italiano, tratturi scrive in spagnolo per essere cool...;-)) Il tipo è ampiamente conosciuto in alto mare!

Adwice ha detto...

e io rispondo in spagnolo macheronico per essere hot... ;-)

isabel ha detto...

Caro Paolo,
trascrivo qui sotto il commento all'intervista di una mia lettrice che non ha un account personale, pertanto inabilitata a commentare in qs blog, e mi ha chiesto via mail di pubblicarlo.

""Viaggio in alto mare": da quando sono moglie e madre è diventato un mio caro
compagno di viaggio....mi accompagna, mi rinfranca, mi consola non facendomi
sentire sola durante il viaggio, mi diverte, mi consiglia e mi ascolta
molto.....chi non vorrebbe avere un compagno di viaggio cosi?
Coraggio siamo solo all'inizio del viaggio!
Chiarastella"

Adwice ha detto...

grazie Elisabetta e grazie a Chiarastella...
Non capisco perché blogger impedisce i commenti a chi non è registrato, anzi se qualcuno ha qualche suggerimento ben venga.
I buoni blog aiutano sempre le famiglie! E ognuno ha la sua qualità e caratteristica...
Grazie ancora
Paolo (e Franca)