Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
venerdì 17 dicembre 2010

Intervista a Louise Masin Sattler - Interview with Louise Masin Sattler

 Prossimo post Next post Saturday/sabato 18 dicembre

Scroll down for English version


Louise è una Psicologa americana con specializzazione nell’educazione linguistica e multi-culturale. Insegna da più di 20 anni il Linguaggio dei Segni a famiglie con figli udenti e non udenti, studenti del college, personale di strutture scolastiche pubbliche e private e ad imprese. Louise vive nel Maryland con il marito e i loro due figli (che hanno appreso il linguaggio dei segni da piccoli!)

Stai lavorando in un segmento molto specifico: quali sono le principali caratteristiche tipiche delle famiglie che utilizzano il linguaggio dei segni (signing families)?
"SIGNING FAMILIES™ è la mia società ed è nata con l’obiettivo di costruire ponti di comunicazione tra le comunità di udenti e non udenti.  Lavoro anche con famiglie che hanno figli con disabilità per insegnare loro il linguaggio dei segni al fine di favorire o migliorare la comunicazione. Questo lavoro è stato ben accolto ed è gratificante. Il mio obiettivo è dare a chiunque desideri imparare l’American Sign Language (ASL) l’opportunità di riuscirci, sia partecipando come ospite a conferenze in cui illustro i concetti di base dell’ASL, sia tramite seminari sul web o su Youtube, o DVD.
Oltre a questo, più di recente ho creato dei prodotti per aiutare le persone ad imparare e poi continuare a mettere in pratica quanto hanno imparato e ad insegnarlo ad altri. Il mio prodotto più popolare è il nuovo “SIGN LANGUAGE FOR EMERGENCY SITUATIONS” in DVD (ASL, inglese e spagnolo).  Ci sono anche delle carte che accompagnano questa serie. Anche i miei BABY, TODDLER e PRESCHOOL ASL / SPANISH DVD sono molto popolari e sono andati esauriti due volte. Ho vinto il BEST SOCIAL-EMOTIONAL DEVELOPMENT SIGN LANGUAGE DVD assegnato da Kidlutions".


Quale tipo di aiuto viene prevalentemente richiesto?
"Più recentemente c’è stato un incremento delle domande di insegnamento dell’ASL ad educatori/famiglie e a fornitori di assistenza sanitaria, compresi i paramedici. Sono sempre impegnata!! Ho creato i nostri prodotti come un “lavoro d’amore” per la mia famiglia e gli amici che si sentono coinvolti. Ho anche lavorato come Psicologa per molti anni nelle scuole e ho partecipato alla creazione di programmi e prodotti che possono aiutare famiglie ed educatori ad imparare i concetti base dell’ASL in modo veloce, efficace e senza eccessivo sforzo economico".

Quali sono i principali ostacoli che questo tipo di famiglie devono superare?
"La maggior parte dei bambini sordi è nata da genitori udenti (circa il 90%), così la prima sfida è comprendere la sordità.  La seconda è comprendere che la maggior parte dei bambini nati sordi possono crescere e realizzare quello che vogliono!  Ho conosciuto diversi adulti sordi di successo – molti con importanti incarichi di governo, carriera medica, educatori ed altro ancora!  Mio marito ha problemi di udito e di tanto in tanto utilizziamo il linguaggio dei segni a casa. Lui è un ingegnere.Sono grata ai programmi quali ASLINSIDE.com,  Project Nadine and CODA365 che aiutano i genitori con figli piccoli sordi".


Quali suggerimenti vuoi condividere riguardo l’educazione? Cosa dovrebbe fare una famiglia?
"Il primo passo per una famiglia che ha scoperto che uno dei suoi figli è sordo è cercare e mettersi in contatto con un presidio locale o programma per la sordità.  Un intervento tempestivo e un’esposizione precoce al linguaggio sono la chiave. Le famiglie possono inoltre utilizzare dei DVD con istruzioni semplici, cercare di individuare dei mentori sordi/conoscitori del linguaggio dei segni e frequentare programmi specializzati per bambini sordi. Ancora più importante, devono imparare a comunicare con i loro figli, non importa con quale linguaggio (orale, dei segni, entrambi).  Inoltre, molti genitori si stanno informando sull’impianto cocleare – ma io raccomando comunque il linguaggio dei segni nel caso in cui l’impianto si rompa".

Quali sono i prossimi passi per SIGNING FAMILIES?


Ci stiamo rivolgendo al mercato internazionale. In collaborazione con MommyPerks.com (Shara Lawrence- Weiss) abbiamo sviluppato materiale relativo al linguaggio dei segni in Spagnolo, Australiano e presto in Vietnamita e Francese. L’obiettivo è far sì che educatori e personale di primo intervento per le emergenze siano in grado di comunicare con bambini nelle diverse parti del mondo (o in aree degli USA in cui l’inglese non è la prima lingua)".



 English version

Louise is a Nationally Certified School Psychologist with specializations in linguistics and multi-cultural education. She has been teaching American Sign Language for more than 20 years to families with hearing and non-hearing children, college students, staff at public and private school systems and businesses. Louise resides in Maryland with her husband, Marc and their two children ( who started signing as infants!)

You are working in a very specific segment: which are the main features that characterize the signing families?
"SIGNING FAMILIES™ is my company and was developed in order to build communication bridges between the deaf and hearing communities.  I also work with families who have children with disabilities to learn to sign in order to foster or augment communication.  This work has been very well received and rewarding.   My goal is to get anyone who wishes to learn American Sign Language (ASL) an opportunity to do so, whether through guest speaking engagements where I show the basics of ASL, through webinars/Youtube or DVDs.
In addition, most recently I have created products to help people to learn, continue practicing what they have learned and to teach others.  My most popular product is the new SIGN LANGUAGE FOR EMERGENCY SITUATIONS DVD (ASL, English and Spanish).  Also, there are durable and wipeable cards that accompany this series.  My BABY, TODDLER and PRESCHOOL ASL / SPANISH DVD also is very popular and has sold out twice.  It won for BEST SOCIAL-EMOTIONAL DEVELOPMENT SIGN LANGUAGE DVD from Kidlutions (preferred product award series)."

Which kind of help is the most required?
"Most recently there has been an increased demand to teach ASL to educators/families and healthcare providers, including paramedics. I am ALWAYS busy!!  I have created our products out of a "labor of love" for my family and friends who are hearing "challenged". I also, worked as a Psychologist for many years within schools and wanted to help create programs and products that can assist families and educators to learn the basics of ASL quickly, effectively and without much financial hardship".

Which are the main hurdles this kind of families have to overcome?
"Most deaf children are born to hearing parents (about 90%), so the first hurdle is understanding deafness.  The second is to know that most children born deaf can grow up and accomplish anything they want!  I have known a variety of successful deaf adults- many with high power government jobs, medical careers, educators and more!  My husband is hard of hearing and we sign from time to time at home.  He is an engineer. I am thankful to programs like ASLINSIDE.com,  Project Nadine and CODA365 which help parents with young deaf children".


Which suggestions do you have to share about education? What
should a family do?
"The first stop for a family that has found out their child is deaf is to try and contact a local district or program for the deaf.  Early intervention and language exposure is key.  Also, families can obtain simple instructional DVDs, try and locate deaf/sign language mentors and visit programs which specialize with deaf children.  Most importantly- they need to learn to communicate COMPLETELY with their child- no matter what option (oral , signed or both) they choose.  Also, many parents are investigating the cochlear implant- but I still recommend learning sign language in the event that the implant itself breaks".

What is next for SIGNING FAMILIES?


We are now branching out to an international market.  In conjunction with MommyPerks.com (Shara Lawrence- Weiss) we have developed sign language materials in Spanish, Australian Sign and soon possibly Vietnamese and French.  The objective is for educators and first responders for emergencies to be able to communicate with children in various parts of the world (or within the US in a certain area that English is not the first language of choice)".


2 commenti:

Shara: Mommy Perks ha detto...

Thank you for interviewing Louise. How fun to see some of my great pals on your wonderful blog. Louise is so full of helpful information and in case she didn't tell you - she's a marketing guru (a silent one who never brags upon herself so I feel the need to do it) ;-)

Adwice ha detto...

wow! what a news. So I can ask her to be interviewed for my other blog, about referral selling and on-line reputation http://venditareferenziata.blogspot.com
Good suggestion!
And the path you started, Shara, will go on with several other american blogging moms.
We are international ;-)
ciao
Paolo