Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
sabato 4 febbraio 2012

Sabato Italiano: Costanza Miriano

Sabato Italiano: Costanza Miriano
Next english post: Monday Feb 6th





E così è tornata. In un contesto sempre affollatissimo, quasi 300 persone che per una conferenza sono un numero importante.
E ci ha parlato ancora del suo libro e soprattutto di che cosa sia l’amore.







L’ha fatto in modo mirabile, con una semplicità che non è ingenuità, ma anzi saggezza: che per parlare al cuore non bisogna spaventarlo, ma piuttosto tenerlo stretto e cullarlo come un bambino che faccia fatica ad addormentarsi.
Per questo gli aneddoti, le battute, le piccole cose della vita di tutti i giorni hanno spalancato la strada alla verità.
Costanza Miriano è tornata a Milano e l’abbiamo anche ripresa. Sono due ore, d’accordo, ma è un film che vale la pena vedere, perché nessuno dei presenti se ne è accorto del tempo che passava e anzi avrebbe voluto andare oltre. Per andare oltre.
Per capire come questa parola, che è tra quelle ormai oggi bandite, “sottomissione” in realtà vuol dire veramente amore, di quello che sa fare spazio senza rinunciare a se stessi.
Perché l’amore vero non è quello che afferma e pretende, ma quello che si nasconde e dona.
L’origine del titolo del suo libro sta nel capitolo 5 della lettera di san Paolo agli Efesini, quella che invita le moglie ad esse sottomesse ai mariti e al contempo impone a questi ultimi di dare la vita per le prime.
E se si sono scritti fiumi di parole su questo tema, per chiarire che cosa si debba intendere, quelle di Costanza sono le più dirette e immediate, e spalancano un orizzonte sia che ci si trovi d’accordo subito sia che si voglia argomentare e discutere, cosa che fa sempre bene comunque.
Lascio dunque a lei, nel video, e al suo blog la parola perché merita, pronto a rilanciare su queste pagine la discussione. Con serenità e gusto per la verità.







2 commenti:

don Fabio ha detto...

Quello che adoro di Costanza Miriano è la sua capacità di dire cose profondissime con leggerezza e di parlare di scomodissime Verità Cattoliche senza bisogno di attaccare nessuno, senza dar l'aria di sentirsi superiore, soprattutto senza doversi giustificare, nella semplice e gioiosa certezza che il Vangelo E' la proposta di vita più umana che ci sia. Certezza che, proprio perché semplice e gioiosa, non si sente affatto minacciata da chi la mette in discussione e quindi non ha alcun motivo di difendersi.

Paolo Pugni ha detto...

Hai espresso con molta chiarezza quello che penso tutti provino