Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
lunedì 20 febbraio 2012

The best possible mom - La miglior mamma del mondo


Scroll down for English version


Next post Wednesday feb 22nd - Prossimo post mercoledì 22 febbraio





Una settimana sì e una no la grande stampa parla delle mamme.
L’ultima occasione è questa: il Wall Street Journal si lancia in un elogio della mamma italiana e il Corriere della Sera gli fa immediata eco.
Ora non ci interessa questa nuova pedante lista di stereotipi di mamme (la tigre cinese, l’elegante francese, la gallese asciutta e così via). Ci interessa ragionare sul fatto che si proponga un modello per la mamma, cosa che ci lascia sorpresi e perplessi.
Più che rincorrere un profilo ideale, ci sembra si debba sia più utile capire quale sia lo scopo dell’educazione e quale sia il ruolo che un genitore, anzi che la mamma, abbia in tutto questo.
E poi costruire il proprio comportamento di volta in volta sul bene dei figli.
Questa ricerca dell’ideale nasconde forse la necessità di prevedere ogni cosa, di definire sempre e comunque un manuale che permetta di evitare errori, un modo per giudicare più facilmente gli altri genitori?
Che ne dite?


English version







Every week the most important media talk about moms.
Recently it was the turn of the  Wall Street Journal who praised the Italian mom model.
Now we are not interested in discussing this new list of mom models. What we want to discuss is the fact that media insist in proposing and discussing a role model.
We do believe that more than pursuing an ideal profile it would be more useful to understand what education is and what its goal is and therefore, as a consequence, which is the role of a mom.
And then adapt moms’ behaviors to the real need of the kids.
We tend to believe that this crazy quest for the perfect mom actually hides the search for the perfect code, the irreproachable way of parenting, or the easiest way to blame different behaviors.
What do you think?

1 commenti:

giuppy ha detto...

Forse nasconde l'insicurezza di chi non sa cosa serva a portare i bambini all'altezza delle proprie aspettative!Basterebbe solo pensare che educare significa solo "portare alla luce" e quindi semplicemente, ascoltarli empaticamente e tirar fuori da loro esattamente ciò che loro hanno già dentro!Il compito nostro è solo quello,il più difficile:ascoltarli.