Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
giovedì 9 febbraio 2012

Mooreeffoc - La provocazione del giovedì


Scroll down for English version - thank you
Giovedi Mooreeffoc - Mooreeffoc Thursday











Ora siamo all'interno del nostro momento Mooreeffoc, al riparo dallo scudo dell' "altro punto di vista". Così sappete che vogliamo provocare e ci permettiamo di essere rudi  perché vogliamo spremere il significato di ciò che accade intorno a noi, guardando le cose dal lato oscuro, quello duro.

Vi presentiamo uno scambio di post che abbiamo trovato in una pagina web per i genitori, dedicata all'educazione.

Persona A "C'è qualcuno che può darmi suggerimenti per superare la gelosia dichiarata di un ragazzo di 12 anni?"
Persona B "Puoi aiutarmi a capire meglio? Lui è geloso di chi? Grazie "
Persona A "E’ geloso di sua madre, una donna divorziata, che ora frequenta un altro uomo. Personalmente le ho suggerito l'utilizzo, per il ragazzo, come rimedio, dei fiori di Bach, in particolare Holly"
Persona C "Nooo io direi piuttosto di mandare il ragazzo subito da uno psicanalista"

La nostra prima reazione a questo dialogo è stata dolore e stupore. Ci siamo chiesti se viviamo nello stesso mondo o se piuttosto siamo noi ad essere totalmente fuori della realtà.

Poi abbiamo iniziato a pensare e abbiamo cercato di spremere una lezione per noi stessi, che vogliamo condividere e sottoporre alla vostra valutazione.

1) Sembra che qui ci siano due approcci differenti ma una stessa radice: l'origine è quella di  risolvere un problema senza alcun impegno personale. Mandarlo dallo psicanalista o utilizzare un rimedio naturale non implica alcuno sforzo personale. Non è un problema mio.
2) Qualcuno ha detto che quando abbiamo smesso di credere in Dio abbiamo iniziato a credere in tutto: crediamo veramente di essere in grado di affrontare il problema di un adolescente, che richiede amore, con una tisana o un profumo?
3) Non siamo in grado di giudicare e condannare questa mamma, sarebbe davvero sfacciato e imprudente, ma potremmo suggerire che sembra troppo concentrata sul suo nuovo compagno piuttosto che su suo figlio. Cercare di essere meno egoista e più genitore potrebbe aiutare entrambi.
4) Purtroppo ciò che la società ci insegna, o forse dovremmo dire impone, è di essere egocentrici ed egoisti e cercare di soddisfare i nostri bisogni e desideri. Che può essere il caso di entrambe le persone coinvolta tra l'altro. L'unica differenza è che uno è un bambino e l'altro il genitore: chi dovrebbe essere quello che si sforzano di risolvere il problema, insegnando prima con l'esempio che cos'è l'amore e come dovrebbe essere vissuto?
Cosa ne pensate?



English version



Now we are inside our Mooreeffoc harbour, sheltered by the shield of the “other point of view” approach. So we know we can be provocative and rude because we want to squeeze the meaning of what happens around us from the dark side, the harsh one.
This is an exchange of post we found in a webpage for parents, about education

Person A “Is there someone who can help me providing hints to overcome an avowed  jealousy of a 12 years old boy ?”
Person B “Can you help us understand better? He is jealous of whom? Thank you”
Person A ”he is jealous of his mother, a divorced woman who now is dating another man. I personally suggested her to use with the boy the Bach flowers remedies, specifically Holly”
Person C “I would rather send the boy right now to a psychiatrist”

Our first reaction to this dialogue was pain and astonishment. Are we living in the same world or are we totally out of reality?

Then we started to think about and we tried to squash out a lesson for ourselves, that we want to share and submit to your evaluation.

1)   It seems here we have two different approaches and a same root: the origin is to have a problem solved without persona commitment. Send him to the psychiatrist or use a natural remedy implies no personal effort. It’s not my problem.
2)   Someone said that when we ceased believing in God we actually started believing in everything: do we really believe that we can face the problem of a teen, who requires love, with a tisane or a perfume?
3)   We cannot of course judge and sentence this mom, it would be really overbold and unwary, but we could suggest that she seems too focused on her new partner than on her kid. Trying to be less selfish and more parent could help both.
4)   Unfortunately what society teach, should we say impose, us is to be self-centered and egocentric and try to satisfy our needs and desires. Which can be the case of both the person involved by the way. The only difference is that one is a kid and the other one a parent: who should be the one who strive to solve the problem, teaching first by example what is love and how it should be lived?

What do you think about?




0 commenti: