Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
lunedì 6 febbraio 2012

La felicità non è un obbligo - Happyness is not a requirement






Scroll down for English version






Talvolta fare il bagnetto a Pierino può essere un problema. Abbiamo incontrato una giovane mamma in difficoltà: il suo cucciolo sembra non gradire di essere lavato e piange ogni volta che tenta di metterlo nella vasca da bagno. Era veramente disperata per questo. E ha iniziato a chiedere suggerimenti a chiunque.
Ora, quando si rimane intrappolati nel vortice di “cosa devo fare” si può finire in due diverse situazioni, mentre la terza (buoni suggerimenti ragionevoli) capiterà molto raramente: si cerca l’opinione che si vuole trovare, in modo da supportare la propria visione. O ci si perde in una giungla in cui ogni idea appare un’intimazione che ti fa sentire sempre più disperata e sempre più stupida. Bismama 2.0 descrive questa situazione in un modo molto incisivo.
Non fatelo. Intendiamo:
1.     Niente panico: i bambini non devono essere sempre felici. Devi insegnargli che la vita può essere dura anche nelle piccole cose. Devono essere lavati: anche se a loro non piace devi lavarli ugualmente.
2.     I bambini piangono: è così. Lo fai anche tu. Tu lo fai solo ogni tanto, speriamo in modo non evidente. Ma non è un problema. Tu prendi decisioni, non loro. Tu decidi cosa è bene e cosa è male, non loro. Non lasciare decidere a loro quando andare a letto, cosa e quando mangiare, e così via.
3.     Non chiedere centinaia di suggerimenti a milioni di persone: hai fiducia in qualcuno? Rivolgiti a lei/lui. Le persone hanno opinioni diverse e tendono a trascurare le opinioni differenti dalle loro. E anche te se non condividi le loro idee illuminanti.


E, a proposito, fate attenzione, se non fate quello che vi abbiamo detto allora .... ;-)))))


English version





Sometime washing little John may be  problem. We met a distressed young mom: her puppy seems not enjoying being washed and uses to cry every time she try to put him into a bathtub. She was truly desperate about. And she started asking suggestions everywhere.
Now when you get trapped into the “what I have to do” whirlpool you may ends up with two different situations, while the third one (good reasonable suggestions) will show up very rarely: you search for the clue you actually want to find, so to support your own view. Or you get lost in a jungle where every idea looks like an intimation that make you feel more and more hopeless and more and more stupid. Bismama 2.0 described this situation in a very incisive way.

Don’t do that. We mean:

1.     Don’t panic: kids have not to be always happy. You have to teach them that life is hard even in little things. They have to be washed, they do not like to be, you have to wahs them nevertheless.
2.     Kids uses to cry: that’s it. You did too. You do too sometime, we do hope not in that evident way. But it’s not a problem. You lead, they must not. You decide what is good and what is bad, not them. Do not let them decide when going to bed, where going to bed, what and when to eat and so on.
3.     Don’t ask for thousands suggestions to million people: do you trust someone? Go with her/him. People have different views and they tend to disregard other different opinions. And you if you don’t follow their lightning ideas


And by the way, be careful, if you don’t do what we told you, then…. ;-)))))


0 commenti: