Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
martedì 11 ottobre 2011

Our google life - Googolare la vita?


Scroll down for English version - thanks! 
Prossimo post/next post  Venerdì/Friday October 14th





Tutti noi perseguiamo la felicità. Ma forse ognuno di noi utilizza questa parole con un’accezione diversa dagli altri. Succede sempre più frequentemente: utilizziamo diverse parole per dire la stessa cosa.
Cos’è la felicita? Cos’è per la nostra famiglia, per i nostri figli?
È davvero fare tutto quelle che vogliamo? O è raggiungere degli obiettivi?
Stavo parlandone con un amico e questa storia mi ha illuminato e allo stesso tempo spaventato.
Stava dicendomi come il suo figlio adolescente stia considerando la scelta dell’università non concentrandosi sul suo futuro lavoro ma sui suoi desideri. Vorrebbe fare quello che gli piace e non ciò che gli provvederebbe sicurezza e consistenza.
Quindi non può scegliere un lavoro o un’università adesso su due piedi: piuttosto adotta un approccio “google” alla sua vita. Ha definito un algoritmo che possa aiutarlo a cercare la soluzione più adatta: non gli resta che inserire un input ed ecco che viene fuori la pagina dei risultati, tutti di pari dignità. Come fa a questo punto a scegliere tra tutte queste risposte quella definitiva? Come fa a prendere una decisione? Ovviamente a caso.
È questo dunque un nuovo metodo di perseguire la felicità, o è solo pazzia, follia, sbaglio?
Io non lo so, ma come genitore sono impaurito da questo nuovo modi di approcciarsi alla vita: non più una ricerca di una vita solida, basata sulla fatica e sugli sforzi che sono i pilastri della felicità, ma la ricerca basata su una sorta di emotività intelligente, sulla soddisfazione dei miei desideri attuali, hic et nunc. Qui. Ora. E per quanto riguarda il futuro? Si vedrà…
Cosa ne pensate voi di questo argomento?



English version 




We are all pursuing happiness. But we are maybe meaning something different. It’s happening more and more frequently: we do not use the same words to mean the same stuff.
What is happiness? What is it for our family, for our kids?
Is it really doing everything you wish? Or striving to reach a goal?
I was discussing with a friend about this and his story enlightened and frighten me at the same time.
He was saying that his teen kid is considering the next step after high school not focusing on his future job, but on his desires. He want to do what he likes and not what could provide him safety and consistency.
So he can’t choose a job or a college right now: he rather applies a google approach to his life. He defined an algorithm that can help him to search, he just write down an input and then get a page of results, which all have the same dignity. How could he sort them out and make a choice? Randomly. That’s it.
Is this just a new way of pursuing happiness or it’s just foolish, crazy, wrong?
I do not know, but as a parent I’m afraid of this new kind of approach to life: not a quest for a solid life, based on fatigue and efforts which are the pillars of happiness, but the search lead by intelligent emotionalism,  of the completion of my present desires here and now. And what about the future? We will see….
What do you think about?


0 commenti: