Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
martedì 24 maggio 2011

Bullies' parents - Genitori bulli?

Prossimo post Next post
 Friday/Venerdì May 27th
Scroll down for English version - thank you




Di recente Giorgio Pansa, un ben noto opinionista, ha pubblicato un articolo estremamente provocatorio contro i genitori affermando che i genitori di oggi sono la principale causa della diffusione del bullismo. Genitori come generatori di bulli quindi. Citando un insegnante nel suo pezzo scrive che i genitori oggi sono i sindacalisti dei figli: ammettono tutto, sono sempre pronti a difenderli in ogni circostanza, anche in quelle in cui i ragazzi sono palesemente in torto. Così facendo invece di educarli li spingono verso il bullismo. Sono alla fine solo finanziatori delle malefatte dei figli.
La posizione è ovviamente eccessiva, volutamente esagerata, per risvegliare l’attenzione su un problema che sta diventando rilevante. Ciò detto non è che Pansa abbia poi così torto. Anzi. Credo che noi genitori abbiamo finito per non comprendere che cosa sia l’amore e che il nostro compito non sia quello di dare ai figli tutto quello che vogliono o giustificare tutto quello che fanno, quanto di aiutarli a scolpire la loro personalità costruita sulla comprensione di ciò che è bene e ciò che è male. E per dire no, per dire tanti "no!".
E voi che cosa ne pensate?

English version




Recently an Italian opinion maker launched a provocation on an Italian newspaper about the deterioration of parents. He claimed that parents are the principal cause of the multiplication of bullies. Quoting a teacher he affirmed that parents are playing nowadays the role of trade unions for their sons. An the role of trade unions in Europe and Italy is well known.
He argues that parents have to be abolished because they are miseducating their kids teaching them that they are allowed to do everything and just financing them.
Of course he knows very well that he is provoking to wake us up and that the situation is not so bad. Having said so I do agree with him, with his approach. I do believe that we, parents, have mistaken what love should be and that we are not there to satisfy and justify everything that our kids want or do, but to help them to sculpt their personality while understanding what is good and what is evil. And to say no.
What do you think about? 








0 commenti: