Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
sabato 24 settembre 2011

Un ospite gradito - A cute guest



Scroll down for English version - thanks! 
Prossimo post/next post  Mercoledì/Wednesday  September 28th











Abbiamo un ospite speciale a casa in questi giorni: il nostro nipotino che farà due anni appena dopo Natale. I suoi genitori sono fuori per un weekend lungo e noi abbiamo la fortuna di averlo con noi.
E' strano per noi avere di nuovo un trottolino per caso, è un bel po' che non avevamo a che fare con pappe, pannolini, risvegli notturni.... Se considerate che la nostra piccola compirà 19 anni lunedì....

Stiamo ovviamente imparando molto, in parte riscoprendo come avere a che fare con un cucciolo (preparandoci a fare i nonni...) e lui impara anche di più, non perché i suoi non gli insegnino, ma perché essere esposto ad un ambiente e persone diverse dal solito, costituisce una stimolazione enorme che questo piccolino coglie e sfrutta alla grande. Assorbe come una spugna tutto ciò che vede di nuovo intorno a sé e che i cugini volentieri gli propongono.

Vorrei prenderlo come icona da utilizzare in questo post, per parlare di come questi piccoli siano pronti non solo ad apprendere nuove nozioni, a parlare, a riconoscere, ma siano anche pronti per apprendere regole, leggi, valori, ordine. Che raramente insegniamo loro.
Certo, fanno fatica, perché seguirebbero più volentieri il loro istinto e i loro desideri, ma possono imparare a disciplinarsi, ogni giorno un po' di più.

Ciò che notiamo con dispiacere è che i genitori di oggi, sempre più, sfuggono a questo doveroso compito, preferendo trasmettere nozioni e fatti che valori e finendo così per produrre conseguenze devastanti delle quali si renderanno conto solo quando i figli saranno adolescenti (o anche prima per la verità).

Perché secondo voi i genitori si ritraggono da questo dovere finendo per viziare e rovinare la vita dei loro figli?

Prima di darvi il mio parere in un prossimo post, vorrei fare una osservazione sulla quale ritorneremo:
vedo le mie figlie con questo piccolino, e non posso fare a meno di pensare quanto sia folle la posizione di chi sostiene che gli istinti materni non esistono....

P.S. E' il compleanno di Franca oggi: le trasmetto i vostri auguri



English version









We’ve got a special guest this week at home. Our young nephew, who will be two just after next Christmas. His parents are out of town for some days and we welcomed him in our family.
It’s weird to have such a cute and little kid around, it’s been a while since we had the chance to deal with baby food and milk and napkins, and night awakening. Just consider that our junior girl will be 19th next Monday!
We are learning a lot, and he too, not because his parents do not teach him, but because living in a different environment, with different people, out of any flexible routing, is an indubitable way to be stimulated.
Now I’d like to use him as an icon and a hints for some reasoning: he’s brilliant and smart, and ready to learn quickly everything absorbing like a sponge all new stimulus, and our three kids are willing and happy to feed their cousin.
But he, and all the babies he stands for in this post, is ready to learn also values, and rules. He may fight against, since he is inclined, like anyone else, to follow is desires much more than regulations and laws.
What bother us is that this second part of the parents’ duty seems to be denied and rejected. With devastating consequences of which parents will be aware when this little kids will grow teens….
I’d like to know what do you think about and why you believe lot of (most of?) today’s parents are spoiling their kids’ future in this way. Next time I’ll provide you my point of view on this subject.
Just one more remark remark: I can see how my daughters take care of this baby. How can someone claims that there is no motherhood? 


BTW: it's Franca's birthday... I'll forward her your wishes




2 commenti:

Corie ha detto...

Caro Paolo, semplicemnte per pigrizia. Perché costa meno fatica dre sì che dire no.
Perché li trattiamo da adulti, cercando con loro compromessi pur di non litigare, invece di rimproverarli quando serve.

Paolo Pugni ha detto...

parole sante Corie! scusa per il ritardo nella risposta...