Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
domenica 24 luglio 2011

Rights and... wrong! Diritti e rovesci



Scroll down for English version - thanks! 
Buone vacanze! Ci rivediamo a settembre
Enjoy your August and see you in September




Guidando per Milano scorgo un paio di cartelloni pubblicitari che prima mi innervosiscono e poi finiscono per inquietarmi.
Lo slogan è molto simile, anche se promuove due prodotti molto diversi: elettronica e automobili.
Il primo recita: lo sconto è un tuo diritto.
Il secondo copia: il lusso è un diritto.
E diritto è quella stessa cosa che si trova nella frase I diritti dell’uomo tanto per non sbagliare.
Perché sono così preoccupato?
Perché innanzitutto non credo proprio che lusso e sconti siano un diritto, e in secondo luogo, e molto più importante, perché credo che in questo modo stiamo insegnando e predicando che abbiamo solo diritti, di molte e svariate specie, e nessun dovere.
Stiamo lavorando per costruire una società dove ognuno possa, e credetemi vorrebbe e vorrà, pretendere e richiedere che i suoi diritti, quelli che riterrà tale con una tale estensione da rimanerne persino disgustati, siano soddisfatti mentre nessuno riconoscerà che ha anche doveri da compiere.
Che società potrà mai essere questa? Quali ne saranno le conseguenze?
Che cosa sarà dei nostri figli in un mondo modellato per scatenare le loro passioni e debolezze che non fa la benché minima menzione agli sforzi, fatiche, sofferenze che invece devono prendere in esame perché arriveranno e perché dovranno portare a termini i doveri che ognuno di loro si troverà ad avere?






English version 
Enjoy your August and see you in September





Driving through my town I noticed a couple of billboards that at first annoy me and then concern and worry me.
The claim is almost the same, although declinated in two different product: hi-tech and cars.
The first one says: getting a discount is your right.
The second one adds: luxury is your right.
And the word right here is to be understood as in Rights of Human.
Why am I so bothered?
Because first of all I do not believe that both a discount or luxury are really rights, and secondly and for even more important reason, is that I believe this way we are teaching and preaching that we do have just rights and no duty at all.
We are working to establish a society where everyone could, and believe would and will, claim and require her/his own rights, with such a wider definition of rights to be disgusted, and no-one will recognize that she/he has also duty to fulfill.
Which could be the consequences of such a society?
What will be of our kids in a world shaped to trigger their weaknesses and pleasures without a single mention to the efforts, fatigue, pain that they have to consider while fulfilling the duty they have to?






0 commenti: