Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
domenica 27 marzo 2011

The proudness of young moms - Orgoglio e gioventù

Prossimo post Next post
 Wednesday/Mercoledì March 30th

Scroll down for English version 






Giornalista free lance di moda, blogger, scrittrice, ma soprattutto mamma a sorpresa, Chiara Cecilia Santamaria, più famosa come Wonderland e come autrice del mammablog machedavvero, nel quale sa mescolare frivolità e spensieratezza con argomenti decisamente di rilievo come i disordini alimentari e l’educazione, appartiene all’ormai ristretto numero di giovani mamme italiane, che si fidano della vita e che sanno accettare anche le sfide più ardite: avere un figlio, anzi una polpetta, a 28 anni.
Molto nota in rete, dove “googlandola” si trovano videointerviste (ad esempio uno due tre) biografie, articoli e molto di più, ha pubblicato di recente anche un testo di grande successo del quale ci parla qui sotto.

Da pampero a pampers a... palcoscenico: come spiega il suo successo (un libro richiesto dall'editore, interviste e notorietà)?

Probabilmente si sentiva il bisogno di iniziare a parlare di gravidanza e maternità in modo diverso: ironico, totalmente sincero e lontano dallo stereotipo di mamma 'perfetta'. È  per questo che il blog ha avuto successo: molte donne si sono ritrovate nelle mie parole. Questo passaparola ha permesso a machedavvero.it di essere notato dalla mia editor, che mi ha proposto di scrivere un libro. "Quello che le mamme non dicono" è piaciuto molto ed è attualmente in quarta edizione :)


Ci vuole coraggio ad essere moglie e mamme oggi così giovani, chi glielo l’ha fatto fare? qual è il segreto della sua... Forza?

Sono stata allenata dal Maestro Yoda. Aehm, no, scherzi a parte... mi sono buttata a occhi chiusi in quest'avventura e - senza negare alti e bassi - è andata bene. Adesso ho una bellissima 'Polpetta' di due anni e mezzo, che adoro.


Che cosa significa oggi la rete per le donne e per le mamme? Utile? Inutile? ladra di tempo? Risorsa?

Se usata nel modo giusto è senz'altro una risorsa. Permette di restare in contatto con gli amici anche nei momenti in cui i bimbi non permettono troppa vita sociale, ti tiene informata, permette di trovare persone con interessi simili ai tuoi. A livello professionale, poi, è una vetrina per mostrare le proprie capacità, trovare nuovi contatti nel proprio settore e a volte anche occasioni di lavoro.

Che mondo vede dall'osservatorio del suo blog? quali le preoccupazioni e gli interessi delle famiglie italiane?

La conciliazione lavoro/famiglia resta sempre un nodo cruciale per le famiglie, e ovviamente sono le mamme quelle a farne le spese. Come ho detto spesso, purtroppo non abbiamo soluzioni e incentivi al pari delle altre nazioni europee, ed è qualcosa a cui si dovrebbe pensare seriamente.


Quali sono i temi che interessano di più, suscitano più commenti, sono più caldi?

I più 'caldi' sono sicuramente quelli in cui racconto di come a volte, con tutto l'amore per mia figlia, sento la mancanza di alcune cose della vita di prima: uscite tra amiche, totale libertà, divertimento. E' considerato ancora un tabù fare pensieri del genere, invece confessare anche debolezze e incertezze del mestiere di mamma aiuterebbe a liberare le donne da molti inutili sensi di colpa.


Quali consigli darebbe ad un'amica per la vita di famiglia? Può darcene tre in sintesi?

Ascolta. Annunisci. E poi fai come ti senti.
Perché sono tutti bravi a dirti cosa fare, ma la verità è che ogni donna è mamma a modo suo, e non ce n'è uno sbagliato.











English version 




She is a free lance journalist, a blogger, a writer, in the webspace she is known as wonderland or "ma che? davvero?", a typical Italian expression to shout our surprise (what the hell? could be a good translation)  and this was her first reaction when she discovered to be pregnant. Actually Chiara Cecilia Santamaria, living in Rome, is much more a mom, and a young mom, than anything else. Young for the Italian average, having chose to accept the challenge of life at the age of 28.
If you google her you can discover a lot of news about her: here we will just provide the link for one, two and three You Tube videos. You might not understand Italian, but at least you can see her face!
Her blog subtitle is quite evocative: from Pampero to Pampers, being Pampero a quite famous rum and Pampers a napkins brand. She made actually a third step: to stage and spotlights. So we start asking her how she could explain her success

I believed I covered the need to talk about maternity and pregnancy with irony, sincerity and far away from the icon of a “perfect mom”. This is why my blog machedavvero.it was, and is, successful: a lot of women identify themselves in the description of what happened to me. The word of mouth was so wide that a published offered me to write a book. And I’m proud to say that we alredy reached the forth edition of "Quello che le mamme non dicono"

You need to be brave to be, in Italy, wife and mom before being 30: how came? Which is the secret of your “Force”?

Well, that’s easy: I’ve been trained by Yoda! And apart from that I just accepted the challenge, blind eyed, and… well.. it was a success, and I can say this without denying the efforts and the pains. Now I’ve got a wonderful “polpetta” (meat ball) aged two and a half, whom I love so much!

What’s the net for women and for moms? A resource? A (un)useful tool? Just a time thief?

If you use it in the right way, actually is a resource. It helps you to stay in touch with your friends even when kids do not allow you to have a full social life. You can find people with your same interests. Professionally is a chance to show your talents, to find out new contacts and, why not, even new jobs

What looks like the world that you can see from your point of view? Which are the concerns and the interests of the Italian family?

I believe issue number one is how to balance and  reconcile one’s job and the family life. And usually moms are the one who suffer the most. In Italy unfortunately we have not the same supports and incentives that  elsewhere are available to working moms.

Which are the subjects that your readers love the most?

I believe when I share my personal difficulties: especially the fact that sometime I miss some part of my pre-mom life: meeting friends, no limits at all, amusement. And I can say this loving intensively my daughter. It’s not politically correct to say this loudly. I believe that sharing weaknesses and doubts can be useful also to remove some devastating senses of guilty that moms can have.

Three suggestion for a better family life

Listen. Agree. And then act as you believe will be the best.
I say this because there is a lot of people that seem to be ready to tell you what to do and why and to criticize what you are doing. I believe that every women is a different mom and she is not basically wrong.






0 commenti: