Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Associazione Oeffe

Associazione Oeffe
a servizio della famiglia

Scuole Faes

Scuole Faes
Dove conta la persona

Franca e Paolo Pugni

Franca e Paolo Pugni
Famiglie Felici

Tutti i nostri link

La mia pagina web,

I blog professionali

la vendita referenziata/referral selling,

vendere all’estero low cost & low risk

selling to Italy:,

I blog non professionali

Famiglie felici/italian and english educazione e pedagogia

Per sommi capi: racconto

Il foietton: la business novel a puntate,

Sono ospite del bellissimo blog di Costanza Miriano che parla di famiglia e di…più

Delle gioie e delle pene: della vita di un cinquantenne

Happy Child Zona Gioia: il blog per i piccolissimi (0-3 anni)


Social network

Facebook,

Twitter

Linkedin

Youtube

Viadeo

Xing

Quora,

Friend Feed

Flickr


Post più popolari

Visualizzazioni totali

Search

Caricamento in corso...

Lettori fissi

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner

share this

Powered by Blogger.
martedì 1 febbraio 2011

Tutta la famiglia in tre frasi - All the family in three sentences

Prossimo post Next post Giovedì/Thursday 03 febbraio 2011

Scroll down for English version





Per questa volta vorremmo condividere con voi alcune frasi trovate spigolando web e giornali, rasi che ci hanno costretto a riflettere sulla famiglia e sull’educazione. E sullo stato delle cose. Vorremmo solo citarle, contestualizzando la prima che richiede un minimo di spiegazione, e lasciarle lì, nude, per una vostra riflessione che ci auguriamo vogliate condividere con noi.  Potremmo iniziare un discussione profonda utile per tutti.



Ecco la prima:la famiglia non è più fulcro etico, ma affettivo” Rosella Alberizzi (citato da Annachiara Sacchi - CorSera 29/I/11 pag 31) L’articolo illustra il punto di vista di maestre elementari nei colloqui con i genitori, che sembrano sempre più stressati e interessanti all’emotività dei figli più che alla loro crescita come persone. Lungi dal essere quindi luogo di definizione di regole e valori, la famiglia appare come guscio di coccole, incubatrice di bamboccioni in bambagia.



Ecco la seconda, di Fulvio Scaparro, estratta da questo articolo: oggi, quando dobbiamo vendere, tutto è bello, sano e promettente. Quando dobbiamo fare notizia, tutto è brutto, malato, preoccupante. Con il risultato che, come i capponi di Renzo, insegnanti e genitori si rinfacciano la colpa dei disastri educativi, salvo trovare un accordo tra loro nel prendersela con la fantomatica "società" o con "i ragazzi di oggi". Si moltiplicano le cassandre e gli struzzi. Faticano a farsi sentire la fiducia nei giovani e i buoni esempi di adulti capaci di lottare, sognare e progettare. Quale testimone passiamo ai nostri figli se di loro ci stiamo costruendo un' immagine così desolante e disperata?”.








Ed infine ecco la terza: “come possono gli adolescenti di oggi lasciarsi alle spalle i limiti di questa età per approdare finalmente nell’età adulta, quando proprio gli adulti sembrano fare di tutto per liberarsi della maturità e rituffarsi nell’adolescenza che rimpiangono ed invidiano ai loro figli?”.

E adesso tocca a voi: che cosa ne pensate? Che cosa potete condividere con noi a proposito di queste frasi che bruciano?





English version





I’d like to share with you some sentences that I grab while gleaning the web and some newspaper and that made me think about, since they are all connected to the family and the education.
I just want to quote them, providing the essential context so that they can be clearly understood, and leave them to your comments: I believe we can start a profound discussion about them.

So let’s start:







Sentence one: “the family is no more the ethical core, rather it became the sentimental nutshell”. What does this mean? The article where I found this talks about the challenges that teachers have to face nowadays with parents, who are just worried about the emotional stability of their kids. They tend thus to drown them in a flow of tenderness instead of being the one who set rules and teach values.







Sentence two: “our kids strive to plan their future: good examples of adults who are still able to dream, fight, struggle for their goals are actually lacking. Which legacy are we leaving them if our image is so hopeless and saddening?”.







Sentence three: “how can we help teens to overcome their limits and finally reach adulthood if adults just seems to miss their teenage and act like teens?”.


That’s it: quite enough for a first shot: now it’s your turn.
What do you think about?



0 commenti: